ragazzo ASO

A un ragazzo, a un giovane uomo, conviene intraprendere la carriera di ASO?

Un ragazzo di 28 anni ci ha contattato perché amerebbe intraprendere questa professione, vorrebbe svolgere il corso di formazione ASO ma ha dei seri dubbi proprio perché uomo.

“Tutti mi stanno dicendo che è un lavoro prettamente femminile”. Il ragazzo teme di non essere preso in considerazione una volta giunto al momento di un colloquio.

Insomma, il nostro giovane amico non vorrebbe impiegare tempo e denaro in un corso per poi non avere sbocchi professionali.

Cosa gli abbiamo risposto? Mentiremmo dicendo che non si tratta di un ruolo decisamente femminile, ma allo stesso tempo vogliamo anche sottolineare come sempre più ragazzi si stiano avvicinano a questa bella professione.

Pertanto non credo che al momento di un colloquio si faranno delle discriminazioni in quanto uomo, ma ci si baserà sulle conoscenze e il livello di empatia.

Quello che è certo è che la figura di ASO è molto ricercata.

Inoltre diventare ASO può essere il primo passo per entrare in uno studio odontoiatrico, capire il suo funzionamento e diventare, in un secondo momento un Dental Social Digital Manager, ovvero la persona che segue all’interno dello studio odontoiatrico la gestione della comunicazione digitale. Di solito – se non è l’odontoiatra titolare – sono professionisti esterni, ma è da immaginare che se ne possa occupare sempre di più l’ASO Responsabile di Segreteria.

Crediamo valga la pena buttarsi in questa “avventura ASO”, indipendentemente dal sesso, ma non fermarsi lì, andare oltre.

La figura Dental Social Media Manager – che si dovrebbe occupare di aggiornare i contenuti del sito web, di Google map, di controllare il traffico delle visite, le stelle delle recensioni, le pagine Facebook e Instagram, di acquisire i nuovi contatti, leads e loro profilazioni – può, anzi deve, essere vista come lo step successivo.

In bocca al lupo, qualsiasi sarà la scelta compiuta dal nostro amico.

E ragazze e ragazzi, stay tuned! Perché presto torneremo a parlare di questa nuova figura professionale.

2 minuti di letturaUn ragazzo ASO? - Ultima modifica: 2023-12-06T16:23:47+01:00 da Raffaella Canovi