3 minuti di letturaAllestimento della sala operatoria: il tuo contributo come ASO

allestimento sala operatoria ASO

Quando si parla di chirurgia orale è importante avere un protocollo preciso che potete usare voi ASO per l’allestimento della sala operatoria per un intervento.

ALLESTIMENTO DELLA SALA OPERATORIA E ASO: LA PREPARAZIONE DELL’AMBIENTE

Ogni intervento chirurgico orale prevede una soluzione di continuo della barriera mucosa che mette in comunicazione i tessuti profondi con l’ambiente orale, che è colonizzato da diversi tipi di microrganismi.

Nel caso in cui questi microrganismi penetrino in profondità si possono verificare infezioni locali o a distanza.

Per questo motivo se sei l’ASO responsabile dell’allestimento della sala chirurgica, devi seguire alcuni protocolli chirurgici standardizzati per avere il maggior controllo biologico possibile e ridurre al minimo il rischio di infezioni

ALLESTIMENTO DELLA SALA OPERATORIA E ASO: COME MINIMIZZARE IL RISCHIO DI INFEZIONI

Per ridurre il più possibile il rischio di infezioni bisogna cercare di abbassare la carica batterica presente nel cavo orale e sulla cute periorale dei pazienti ed evitare di introdurre microrganismi patogeni dall’esterno con gli strumenti chirurgici e tramite gli operatori. Il rischio infettivo è, inoltre, direttamente proporzionale alla durata e all’invasività dell’intervento chirurgico.

Per esempio, estrazioni semplici che non prevedono l’allestimento di lembi sono più difficilmente associate a complicanze infettive rispetto a interventi maggiormente invasivi e duraturi (per esempio, interventi che prevedano tecniche ricostruttive/rigenerative a scopo implantologico).

LA PREPARAZIONE PULITA

La preparazione pulita è composta da diverse fasi: 

  • Preparazione dell’ambiente: prevede la detersione e la disinfezione delle superfici e la copertura con telini sterili delle superfici su cui si appoggeranno gli strumenti chirurgici; 
  • Preparazione dello strumentario: è raccomandata l’ordinata disposizione degli strumenti sterilizzati su teli sterili.
  • Preparazione del paziente: il paziente dovrebbe entrare in sala operatoria possibilmente con copriscarpe e con una cuffia pulita; dopo averlo fatto accomodare sul riunito, si raccomanda di far eseguire uno sciacquo di un minuto circa con un collutorio contenente clorexidina.
  • Preparazione degli operatori: gli operatori devono indossare copriscarpe monouso o calzature specifiche solo per la sala operatoria e un camice pulito (meglio con maniche corte per permettere il corretto lavaggio delle mani).

LA PREPARAZIONE STERILE

Nella preparazione sterile, la preparazione dell’ambiente e dello strumentario prevede le stesse procedure della preparazione pulita.

In caso di interventi complessi e/o in sedazione cosciente o in anestesia generale, l’ambiente operatorio può essere rappresentato da una sala operatoria a tutti gli effetti.

Per quanto riguarda la preparazione del paziente, è simile alla preparazione pulita per quanto riguarda l’asepsi orale con collutori e l’utilizzo di cuffia e copriscarpe.

Ci sono, invece, variazioni per quanto riguarda la preparazione della cute periorale per rimuovere i germi della cute e diminuire il rischio di contaminazione del campo operatorio intraorale.

LO STRUMENTARIO CHIRURGICO DI BASE NELLA CHIRURGIA ORALE

La maggior parte degli strumenti chirurgici sono costituiti da acciaio chirurgico, un tipo specifico di acciaio inossidabile utilizzato in applicazioni mediche.

L’acciaio inossidabile è un tipo particolare di acciaio ed è una lega composta principalmente da ferro e carbonio, quest’ultimo in percentuale non superiore al 2% circa.

L’aggettivo “chirurgico”, invece, si riferisce al fatto che questo tipo di acciaio è particolarmente adatto per la costruzione di strumenti chirurgici, che devono essere facili da pulire e sterilizzareforti e resistenti alla corrosione.

3 minuti di letturaAllestimento della sala operatoria: il tuo contributo come ASO - Ultima modifica: 2021-08-31T11:18:13+01:00 da Letizia Vincentelli